Nutrizione Clinica

Nutrizione Clinica

Per nutrizione clinica o Alimentazione Terapeutica si intende il valore nutrizionale di guarigione indotto dagli alimenti. Questi assumono una connotazione terapeutica quando sono introdotti in un certo ordine, con particolari modalità di cottura e sempre nella salvaguardia dei componenti nutrizionali che devono essere di altissima qualità.

La maggior parte delle malattie cronico-degenerative, le sindromi allergiche, così come le sindromi algico-disfunzionali con i relativi fastidi o dolori in generale, possono trovare una risoluzione con determinati alimenti e particolari preparazioni.

Seppur sotto stretta sorveglianza medica, anche nelle situazioni infettive e febbricitanti , gli alimenti possono coprire un ruolo determinante nella induzione di umori circolanti benefici, e favorire la risoluzione dei casi trattati. Al contrario, una errata alimentazione con cattive preparazioni, cibo di scarsa qualità, in ordine di assunzione errato, ed in quantità sconveniente, può rivelarsi dannosa ed accelerare determinati processi patologici.

In generale, con una alimentazione corretta la maggior parte dei sintomi divengono silenti e viene favorita una autoregolazione dell’organismo tale da indurre un riequilibrio, un’autoguarigione. Queste esperienze sono ordinariamente praticate da tutte quelle popolazioni che si discostano dalle società occidentali su tutta la Terra.

Per tutti quei paesi “modernizzati” invece sarà quindi necessario farsi affiancare da medici esperti, molte volte cambiando radicalmente il proprio stile di vita, così orientato verso una ricerca responsabile dei beni di prima necessità e ad una vita di maggiore consapevolezza per ciò che si assume con le bevande ed il cibo.